Conosciamo davvero l’acqua che beviamo? L’acqua del rubinetto, o in bottiglia, può presentare alcune caratteristiche non ottimali, soprattutto per quanto riguarda la purezza, e una struttura che non permette la perfetta e completa idratazione dell’organismo. L’acqua non ionizzata e non alcalinizzata può favorire i processi di ossidazione e la formazione di radicali liberi. Grazie ad appositi strumenti e macchinari, è però possibile migliorare la qualità della nostra acqua di casa. I vantaggi dell’acqua pura L’acqua trattata attraverso speciali strumenti di ionizzazione presenta un pH maggiormente alcalino, che favorisce la formazione di acido cloridrico nello stomaco, la produzione di bicarbonato e la digestione. Con la ionizzazione, l’acqua si arricchisce di proprietà antiossidanti, grazie alla carica di ioni negativi e per la grande quantità di idrogeno libero. L’acqua alcalinizzata viene considerata come un vero e proprio antidoto contro i radicali liberi. L’elettrolisi dell’acqua, che avviene tramite l’impiego di un apparecchio ionizzatore, rende l’acqua più rapidamente assorbibile dalle cellule, aumentandone il potere idratante. L’acqua alcalina ionizzata si trasforma così in acqua viva. L’elevata presenza di elettroni e di idrogeno abbassa i livelli di ossigeno libero. L’acqua giunge alle cellule ricca dei minerali necessari al loro funzionamento ottimale. Come usare l’acqua alcalina ionizzata: 1) Frutta e verdura L’acqua alcalina ionizzata è adatta per ammollare frutta e verdura, così da eliminare pesticidi e conservanti spesso causa di allergie. 2) Succhi vegetali Con l’acqua alcalina ionizzata è possibile preparare succhi vegetali ricchi di proprietà antiossidanti, tratte sia dalla frutta che dall’acqua pura. Incrementa le proprietà antiossidanti anche di tè e tisane. 3) Lievitazione L’acqua alcalina ionizzata è particolarmente consigliata nella panificazione casalinga. Permette infatti di favorire la lievitazione e di ridurre il senso di gonfiore. 4) Cottura È ideale per la cottura di tutte le verdure, che grazie all’acqua pura riacquistano le loro proprietà antiossidanti originarie. Migliora la resa di tutti i cibi che devono essere cotti. 5) Integratore di minerali Alcuni apparecchi sono in grado di migliorare il contenuto dell’acqua di sali minerali preziosi, come calcio, magnesio, ferro, potassio e zinco. In questo modo l’acqua bevuta quotidianamente si trasforma in un vero e proprio trattamento rimineralizzante. Articolo di: GreenMe